Seleziona una pagina

Ecosostenibilità

“DO MORE WITH LESS”

è il nostro motto, la nostra filosofia, convinti che la sostenibilità non si autoalimenta ma presuppone una sensibilità e uno sforzo comune. Instillare una ‘cultura sostenibile’ significa modificare un modus operandi consolidato e diventa possibile solo se si parte proprio dalle scelte quotidiane.

L’intento è quello di offrire una alternativa al classico modo di viaggiare, per far emergere le possibilità di turismo rispettoso dell’ambiente, dell’economia e delle comunità locali, senza rinunciare al comfort.

Per questo siamo entrati nel circuito di ecobnb.it , una piattaforma per trovare alloggi ecosostenibili per viaggiare in Armonia con la Natura e scoprire Luoghi Autentici. Per farne parte bisogna rispettare delle eco caratteristiche grazie alle quali abbiamo ottenuto 3,5 foglie su 5 che corrisponde a soddisfare 7 delle 10 caratteristiche.

La sostenibilità coinvolge diversi aspetti della nostra vita, per questo abbiamo optato per alcune scelte:

  • I solai sono in legno così come gli arredi ottenuti per la maggior parte da recupero e riciclo
  • La casa è ottimamente coibentata e con finestre a triplo vetro con argon che hanno anche una funzione di insonorizzazione
  • Tutte le nostre lampadine sono a led
  • Impieghiamo sistemi di risparmio acqua attraverso dei modulatori
  • Il sistema di riscaldamento, raffrescamento e produzione di acqua calda è gestito da una pompa di calore aria/acqua ad alta efficienza e a bassissime emissioni di co2.
  • Abbiamo bandito le mono dosi di shampoo e bagnoschiuma
  • Cerchiamo di limitare al minimo l’uso di mono porzioni
  • Utilizziamo quasi per tutte le superfici detersivi biodegradabili
  • Il nostro tetto è verde e rispetta la biodiversità ospitando più di 50 piante tipiche della nostra macchia mediterranea
  • Utilizziamo solo energia certificata e derivata al 100% da fonti rinnovabili (Enegan)
  • Molti dei nostri arredi sono stati creati da noi con materiale di recupero e cartone

Il festival del turismo responsabile ITACA è “approdato” sul nostro terrazzo nel giro delle “casematte” ( «edificio che ha l’apparenza di casa ed è invece ben altra cosa») e casamattari, in una splendida mattinata in cui abbiamo discusso di sostenibilità e biodiversità.