Seleziona una pagina

VALLE d'ITRIA

VALLE d’ITRIA
MARTINA FRANCA 37 KM
ALBEROBELLO 50 KM
OSTUNI 58,3 KM
LOCOROTONDO 42,2 KM
CISTERNINO 47,7 KM

Passeggiare in valle d’Itria è affascinante, unico, indescrivibile. Lasciate ansie e preoccupazioni e lentamente attraversate le sue campagne tuffandovi in un mare di uliveti secolari alternati alle storiche cupole in pietra a forma di trullo. Ogni borgo che vi appartiene merita di essere visitato per le sue peculiarità: Alberobello la “capitale”, la città bianca Ostuni, gli affascinanti comuni di Locorotondo e Cisternino, la barocca Martina Franca.

La Valle d’Itria è una porzione di territorio della Puglia centrale a cavallo tra la città metropolitana di Bari e le province di Brindisi e di Taranto noto come “valle dei trulli”. Il suo territorio coincide con la parte meridionale dell’altopiano delle Murge.

La principale peculiarità della valle sono appunto i trulli, tipiche ed esclusive abitazioni in pietra a forma di cono, le masserie e il paesaggio rurale in genere caratterizzato dall’elevato uso della pietra locale utilizzata per costruire muri a secco e dal terreno di colore rosso acceso, tipico della Puglia meridionale.

La flora si compone di tratti di bosco e di macchia mediterranea, alternati a numerosi vigneti da cui si ricavano vini bianchi tra i quali il Locorotondo DOC e il Martina Franca DOC, e oliveti secolari dai quali si produce olio di oliva extravergine. Si possono osservare aree naturali protette come il Bosco delle Pianelle di Martina Franca e la Selva di Fasano.

Cibi tipici di tutta la zona sono i taralli, le friselle, le olive, la focaccia, le pettole e i panzerotti. Famose e pregiate sono le carni della valle d’Itria tra cui spiccano gli Gnummareddi, il Capocollo di Martina Franca e le bombette di carne, caratteristiche della zona.